NEBBIA E CENERE
Einaudi Tascabili, pag. 176, Euro 10

Bruno guida lo scuolabus, e non passa mai dalle parti della vecchia casa di famiglia, bruciata per un misterioso incendio dov'è morta sua sorella Anna, che tutti in paese chiamavano "l'indemoniata".
Bruno ha un dolore, Serena, la ragazza che l'ha lasciato e che lui continua a cercare, seguendo le tracce del suo successo nel mondo.
Bruno ha molti amici, i bambini e le bambine che porta sul bus, come Francesco, Martina, Christian e Chiara, e attraverso di loro rivive la propria infanzia.
Bruno riesce a vedere bene la strada, anche nella nebbia. Ma c'è qualcosa che Bruno non riesce assolutamente a vedere, e che può travolgere tutto, anche i suoi piccoli amici, se qualcuno non riuscirà a fermarla.
Una storia cupa di solitudine e di ossessione, nelle nebbie di una provincia senza più anima. Un amore che ha troppe facce, e nessuna giusta. Un dolore antico che brucia inestinguibile e si alimenta delle delusioni quotidiane, trasformandosi in un dramma angoscioso mentre cade la neve di Natale.